Archive for INFN

“Why is a raven like a writing-desk…?”

Posted in Alchemy, Alchimia, Alchimie, Various Stuff with tags , , , , , , on Tuesday, June 1, 2010 by Captain NEMO

Notizia: l’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) – Lab. Gran Sasso ha ‘colto‘ un Neutrino Tau all’OPERA (…che è il nome dell’apparecchiatura di rilevamento!). Qui trovate il Press-Release dell’INFN.

Poiché, in 1 secondo, una pioggia di 65.000.000.000 di neutrini (di origine solare) attraversa – da sempre – 1 centimetro quadrato di qualsiasi corpo su Terra (ma anche altrove); e poiché il neutrino passa indisturbato ed è difficilissimo fotografarlo visto che viaggia quasi (‘quasi’?) alla velocità della luce, è stato messo a punto (dal 2007, mi pare) un esperimento in cui dall’LHC (Large Hadron Collider) del CERN di Ginevra viene sparato (dal 2007) un flusso di Neutrini Muonici in direzione dei Laboratori INFN del Gran Sasso; il fascio di Neutrini viaggia per 732 km. ad una profondità di circa 10 km., ed impiega 2,4 millisecondi per colpire le lastre di piombo di OPERA (2000 metri cubi; 4000 tonellate).

CNGS - Schema Esperimento OPERA

CNGS - Schema Esperimento OPERA

La notizia è che – per la prima volta, pare – i fisici del Gran Sasso hanno fotografato all’arrivo un Neutrino Tau (che era ‘partito’ come Muonico). Questo proverebbe la bontà della teoria che prevede che i Neutrini (esistenti – ad horas – come tre tipi: Elettronici, Muonici e Tau) possano ‘oscillare’ a loro piacimento in una delle tre ‘forme’ (Pontecorvo – 1930). Uno dei possibili corollari di questa ‘prova di oscillazione’ è che il Neutrino ha dunque una massa. Piccola, ma esistente; altrimenti – per motivi che ora sarebbe lungo spiegare – non potrebbe ‘oscillare‘, cioé cambiar ‘forma‘.

Qui trovate una ‘vulgata’ del Neutrino (in Inglese).

Nota: …tra le tante cose interessanti, segnalo questa frase:
“It is possible that the neutrino and antineutrino are in fact the same particle, a hypothesis first proposed by the Italian physicist Ettore Majorana. The neutrino could transform into an antineutrino (and vice versa) by flipping the orientation of its spin state.”

Il Neutrino è la particella più elusiva e strana che esista: se avete la pazienza di leggere la ‘vulgata’ di cui sopra, scoprirete che vi sono un mucchio di buoni motivi per cui i Fisici siano ‘puzzled‘ (e/o ‘baffled‘?). Uno dei problemi più discussi è per l’appunto quello della Massa (che NON è il peso!). Cos’è la Massa?…qui trovate un’altra ‘vulgata’ in proposito.

Personalmente, trovo la definizione proposta da Sir Isaac Newton alla pagina 1 dei Philosophiae Naturalis Principia Mathematica (1687) molto più semplice e significante; eccola:

Philosophiae Naturalis Principia Mathematica - Def. 1

Philosophiae Naturalis Principia Mathematica - Def. 1

La parola che mi ha fatto sempre sobbalzare è quel ‘conjunctim‘, che è sempre tradotta – peraltro giustamente – come ‘il prodotto di’; una moltiplicazione, insomma. Ma poiché oggi è ben noto che il Lucasian Professor di Cambridge si dedicava allo studio ed alla pratica d’Alchimia, forse alla ricerca della Prisca Sapientia, riporto qui l’ultima parte del suo General Scholium (posto al termine della seconda edizione dei Principia Mathematica, del 1713):

General Scholium - Sir Isaac Newton, 1713

General Scholium - Sir Isaac Newton, 1713

Qui potete leggerse il bellissimo Scholium di Newton, nella traduzione Inglese.

Forse, parlando di Spirito Universale, bisognerebbe ricordarsi di quella splendida definizione del Maestro Sufi Shaykh Asha’i, qui. E, ritornando alle bizzarre proprietà del Neutrino, forse uno dei punti su cui riflettere – a mio modesto avviso – è cosa sia davvero la Massa, e se la Velocità della Luce è davvero …una velocità. Per non parlare della natura della Luce.

E…naturalmente, questa fu la risposta del Cappellaio Matto all’indovinello proposto alla povera Alice:

I haven’t the slightest idea!

%d bloggers like this: